cure odontoiatriche

Impianti dentali: ne vale la pena?

Anonim

I denti rotti o mancanti possono farti sentire meno sicuro, rendere più difficile mangiare i tuoi cibi preferiti e persino farti perdere opportunità di lavoro. Fortunatamente, c'è una soluzione permanente. Gli impianti dentali sono diventati piuttosto popolari negli ultimi anni, ma sono davvero degni di nota? Dai un'occhiata a questi vantaggi e svantaggi e decidi tu stesso.

I vantaggi degli impianti dentali

Gli svantaggi degli impianti dentali

Forse il più grande problema con gli impianti è che non sono una soluzione rapida. In realtà, il processo richiede in genere diverse visite per un massimo di sei mesi. In primo luogo, è necessario rimuovere eventuali residui di denti rotti e possibilmente innestare l'innesto osseo se la mandibola non è abbastanza forte per gli impianti. Quindi, avrai bisogno che i post vengano impiantati nelle gengive e attendi che vengano usati per la tua mandibola. Solo dopo che si sono fusi correttamente possono essere attaccati i pilastri dei denti. Nel complesso, il lavoro dentale richiede molto tempo e può essere doloroso, il che significa che molte persone finiscono col prendere tempo libero dal lavoro.

Un altro grande svantaggio è il costo. Un solo impianto costa diverse migliaia di dollari, quindi se sei interessato a una serie completa di impianti, potresti trovarti a guardare un conto per decine di migliaia di dollari. Ciò è aggravato dal fatto che la maggior parte delle assicurazioni copre solo le protesi tradizionali. Poiché gli impianti funzionano proprio come le protesi dentarie, la loro permanenza è considerata una procedura cosmetica dalla maggior parte delle compagnie assicurative.

Il verdetto