salute dell'uomo

Combattere lo stigma negativo che circonda il cancro ai testicoli

Anonim

Nonostante una serie di casi di alto profilo che coinvolgono atleti di alto livello negli ultimi anni, la consapevolezza del cancro ai testicoli è ancora carente, soprattutto se confrontato con altri tipi di cancro. A causa di questa mancanza di conoscenza, c'è uno stigma negativo che circonda la malattia. Questo stigma è anche aggravato dal fatto che i problemi di salute sessuale rimangono un argomento tabù per molte persone, mentre altri sono riluttanti a parlare di malattie che possono causare la morte.

Alcuni studi hanno rivelato che l'imbarazzo è un fattore importante che impedisce a molti uomini di cercare aiuto medico per molti problemi di salute, specialmente quelli riguardanti le funzioni sessuali, urinarie e intestinali. Non solo gli uomini sono più riluttanti a parlare ai loro coetanei di problemi di salute rispetto alle donne, ma tendono anche a sentirsi in dovere di avere il controllo e sono riluttanti a rinunciare a quel senso di controllo sollevando i loro problemi di salute ai medici.

Resta il fatto, tuttavia, che il cancro ai testicoli può essere facilmente trattato, a condizione che venga rilevato precocemente. Lo stigma di essere diagnosticato a volte impedisce agli uomini di cercare aiuto da un medico, per paura di essere giudicati. Superare lo stigma è fondamentale per cercare aiuto nelle sue fasi iniziali.

Fraintendimenti sbagliati

Il primo passo per combattere questo stigma è iniziare a educare te stesso sulla malattia. Oltre a imparare come fare l'auto-esame del cancro ai testicoli (TSE), dovresti anche conoscere alcuni fatti di base sul cancro ai testicoli. È importante notare che:

  1. Il cancro ai testicoli non è una malattia a trasmissione sessuale. Non è nemmeno contagioso, né è causato da alcuna pratica sessuale o mancanza di igiene. Non c'è motivo per cui una persona con cancro ai testicoli venga evitata da individui sani. Tuttavia, sono stati identificati numerosi fattori di rischio per la malattia. Questi includono l'età (è più comune negli uomini di età compresa tra 15 e 35 anni), la genetica (quelli con una storia familiare di cancro hanno un alto rischio di sviluppare questa malattia), e il criptorchidismo o un testicolo senza pretese al momento della nascita.
  2. Non c'è modo di prevenire il cancro ai testicoli. Anche a coloro che vivono stili di vita relativamente sani, come gli atleti, è stata diagnosticata la malattia. Il meglio che puoi fare è cercare di rilevare la malattia il più presto possibile facendo regolarmente il TSE. E una volta individuato qualsiasi nodulo, è imperativo che tu vada in un centro medico specializzato nel trattamento dei tumori, come il San Juan's Health Center in California.
  3. Anche il trauma o il sovraffaticamento non causano il cancro ai testicoli. Questo equivoco è probabilmente causato dal fatto che gli uomini vanno dal medico solo quando sentono dolore a causa di un trauma all'inguine ed è durante questo controllo che viene rilevato un cancro ai testicoli. Il trauma o la lesione in sé non sono la causa del cancro, si limitava a richiamare l'attenzione su una parte del corpo altrimenti ignorata. Se i pazienti non avessero visto il medico, avrebbero ancora quel cancro; potrebbe finire per non essere individuato. Questo fatto è evidenziato dal caso di Lance Armstrong. In un'intervista del 2006 con MedlinePlus Magazine, racconta: "Mi fu diagnosticato un cancro ai testicoli avanzato il 2 ottobre 1996. Avevo ignorato i sintomi per mesi; il dolore deriva dal ciclismo professionale, quindi è stato facile eliminare il dolore al mio inguine, mal di testa e difficoltà di respirazione. A malincuore sono andato dal medico dopo che il mio testicolo era gonfio di tre volte le sue dimensioni normali. "

Aiuta a combattere l'ignoranza

Ora che conosci questi fatti, puoi aiutare ulteriormente a combattere lo stigma negativo sul cancro ai testicoli diffondendo la consapevolezza. Molte organizzazioni in tutta l'America hanno organizzato attività e organizzato campagne per educare le persone sul cancro ai testicoli. Queste organizzazioni comprendono la Testicular Cancer Society, un'organizzazione non-profit 501 (c) 3 di pazienti affetti da cancro, sopravvissuti e operatori sanitari; e la Testicular Cancer Foundation, che fornisce istruzione e sostegno ai giovani che affrontano la malattia.

Educando te stesso e diffondendo la consapevolezza sul cancro ai testicoli, potresti non solo salvarti la vita; potresti anche aiutare qualcun altro.